vendere casaVendere casa a Verona: la lista ufficiale delle 73 cose da fare per vendere al prezzo che vuoi tu nel minor tempo possibile e senza spendere soldi

È tutta una vita che aiuto le persone a vendere casa. L’agente immobiliare è stato il mio primo lavoro ed oggi, che ho moglie, figli e anni di esperienza, continuo con la stessa passione di un tempo.

Questo lavoro mi dà grandi soddisfazioni: vedere le persone finalmente vendere un immobile per realizzare magari un sogno imprenditoriale, oppure incontrare giovani coppie che con i primi risparmi ed un mutuo riescono finalmente ad essere una famiglia indipendente sono le cose che amo di più del mio lavoro.

Questa gioia, queste emozioni così grandi, sono la vera benzina che mi fa scattare dal letto la mattina.

Ma a volte questi sogni si trasformano in incubi perché quando devi vendere un immobile l’uomo nero che non ti fa dormire la notte si chiama calendario.

È difficile infatti che chi arriva alla decisione di vendere una casa, ragioni dicendo:

“Proviamo a venderla, tanto non ho urgenza”.

Diciamoci la verità: se scegliamo di vendere un immobile, è perché quei soldi ci servono davvero: magari c’è un figlio che vuole aprire un ristorante, o un problema di eredità oppure nel peggiore dei casi una grave malattia.

Insomma, si vende casa per bisogno di liquidità.

Qualsiasi sia il motivo della vendita, il tempo è il nemico peggiore. Spesso infatti i contatti che vengono a visitare l’immobile sono tanti, ma si arriva sempre alle fatidiche frasi “stiamo valutando anche altro”, “dobbiamo decidere con calma” e “teniamoci in contatto” concludendo tutto con un nulla di fatto.

Ed il tempo scorre tra offerte assurde o al continuo ribasso.

Con quest’articolo voglio aiutarti ad uscire dall’incubo della corsa al prezzo stracciato, condividendo con te 73 controlli e consigli direttamente dai miei appunti personali, che hanno aiutato quasi 3.000 clienti a vendere casa a Verona al prezzo giusto ed in pochissimo tempo.

 

Tutto inizia con la creazione di un’ottima prima impressione.

“La prima impressione è quella che conta”; nessuna espressione è più azzeccata quando si tratta di comprare una casa.

So bene che stiamo parlando di un acquisto che comporta un investimento di centinaia di migliaia di Euro e di una vera e propria scelta di vita per molti anni a venire ma, l’acquisto di una casa ha in sé una fortissima componente emotiva che viene “giustificata” a livello razionale solo in un secondo momento.

Se hai deciso di vendere la tua casa devi iniziare a vederla con occhi diversi, cercando di essere più distaccato possibile.

CALLTOACTION

Vivere quotidianamente in una casa porta a non far caso a tanti piccoli difetti a cui abbiamo fatto l’abitudine e che ci sembrano insignificanti ma che sono molto importanti per un potenziale acquirente.
Ecco quindi i miei 73 controlli e consigli per fare in modo che la tua casa generi un’ottima prima impressione.

Per facilitarti la lettura e darti la possibilità di prendere appunti, ho suddiviso la lista per zone della casa. Partiamo dal giardino.
Il giardino:

Se l’acquirente deve passare in giardino prima di entrare in casa ricorda che quello sarà il tuo biglietto da visita.

So bene quanto lavoro comporti mantenere pulito ed in ordine il tuo spazio verde e quanto tutto questo diventi ancora più pesante quando si è deciso di vendere.

Vediamo allora quali dettagli curare maggiormente:

  1. Riordinare l’esterno, eliminando le foglie, i rami, le erbacce e tutti quegli elementi che creano disordine, il giardino deve avere un aspetto pulito e ordinato.
  2. Metti in ordine tutte le attrezzature da giardino, possibilmente dentro una casetta, riordina i tubi per l’irrigazione.
  3. Pota le siepi e dagli un aspetto ordinato, se bloccano la visuale della casa in maniera troppo “pesante” abbassale.
  4. Pulisci il vialetto d’ingresso.
  5. Se hai figli piccoli fai sparire i giochi che hanno lasciato in giro e se hai un vecchio scivolo un po’ sciupato, toglilo.
  6. Cura le aiuole, togli le piante secche e metti qualche pianta fiorita: daranno l’impressione che tu tenga la casa curata.
  7. Prima di un appuntamento con un potenziale acquirente taglia il prato, un giardino trascurato darà l’impressione che lo sia anche la casa.
  8. Se hai una villetta a schiera o una casa indipendente valuta di far imbiancare una facciata, la mancanza di alcune parti di pittura o i segni di umidità faranno scendere sensibilmente il valore della tua casa.
  9. Prima di ogni appuntamento pulisci le finestre e cura particolarmente la porta di ingresso e l’ingresso della casa, sono la prima cosa che vedono le persone.

L’ingresso di casa:

L’ingresso di casa e la porta sono le prime due cose che una persona nota quando arriva, daranno al potenziale acquirente la percezione di cosa troveranno all’interno.

Un ingresso trascurato e una porta da verniciare daranno l’impressione di una casa trascurata, un ingresso in perfetto ordine di una porta lucida daranno l’impressione di una casa curata.

Alcuni suggerimenti:

  1. La porta d’ingresso deve essere pulita e verniciata, le pareti dell’ingresso devono essere imbiancate.
  2. Una pianta in vaso può aggiungere un tocco di colore e vitalità oltre a completare l’arredamento dell’ingresso.
  3. Fai in modo che l’ingresso sia luminoso, se vedi che una lampadina è bruciata cambiala e se c’è poca luce metti una lampadina più potente, è importante specialmente nel caso in cui qualcuno venga a vedere la casa durante le ore serali.
  4. Assicurati che il campanello funzioni.
  5. Fai in modo che la porta di ingresso non cigoli quando si apre e chiude e la serratura chiuda in maniera semplice e appaia sicura.
  6. L’ingresso deve essere sgombro, niente scarpe in giro e se hai un attaccapanni liberalo da cappotti, ombrelli e qualsiasi altro oggetto che occupi spazio.
  7. Se l’ingresso è piccolo, deve essere ancora più luminoso, valuta se è possibile metterci uno specchio per dare l’impressione di una maggiore ampiezza.
  8. Se nell’ingresso c’è un mobiletto fai in modo che il piano di appoggio sia libero da ogni oggetto superfluo (di solito questi mobili diventano il piano di appoggio per ogni oggetto che ci togliamo dalle tasche quando rientriamo a casa), fai sparire tutto.

Consigli per ogni stanza della casa:

Se hai fatto una buona prima impressione devi superare le aspettative quando il tuo ospite entra per vedere il resto dell’immobile.

Qui troverai qualche consiglio valido in generale per ogni stanza della casa:

  1. Quando decidi di mettere in vendita una casa – soprattutto se non la abiti – la devi rendere brillante e profumata. Ricordati che le case pulite hanno un vantaggio competitivo rispetto alle case sporche.
  2. Quando qualcuno viene a vedere la casa, specialmente se viene dopo che hai cucinato, dai aria alle stanze in modo da togliere ogni parvenza di odore di chiuso o “strano”.
  3. Se hai veramente deciso di vendere comincia ad imballare tutte le cose che non usi e, se possibile, toglile di casa; pensa ad una casa “neutra”, in cui il potenziale acquirente possa immaginarsi dove mettere le sue cose.
  4. Se è possibile pensa di rimuovere i mobili non necessari e gli accessori, se riesci a farla sembrare spaziosa, non affollata, ne guadagnerai in vendibilità.
  5. Fai pulire e deodorare i tappeti, fai particolare attenzione alle zone di maggior passaggio; se ti rendi conto che un tappeto è rovinato toglilo.
  6. Controlla tutti i corpi illuminanti, sostituisci le lampadine bruciate o che producono poca luce, lampadine che producono una luce calda ed intensa.
  7. Se il divano o le sedie hanno bisogno di essere rinnovati, prova a foderarli con una copertura sfilabile e metti sopra alcuni cuscini per dare colore.
  8. Verifica che le porte interne non producano cigolii quando le apri, se lo fanno rimedia con un po’ di lubrificante.
  9. Ridipingi le pareti di casa con colori tenui e neutri, vivendo in casa ogni giorno non ti rendi conto se il colore di una parete ha subito un deterioramento ed è meno luminoso ma il potenziale acquirente lo nota immediatamente e, anche se il problema è relativo ad una sola stanza, penserà che dovrà rimbiancare tutta la casa.
  10. Controlla che i vetri delle finestre siano puliti e che lo siano anche le persiane o le tapparelle; tieni le tapparelle aperte per fare in modo che entri più luce naturale possibile.
  11. Togli i portariviste e i vecchi giornali.
  12. Assicurati che la casa odori di pulito ad ogni appuntamento.
  13. Non tutti amano gli animali quindi se ne possiedi uno cerca di non farlo essere in casa quando le persone vengono a vederla, se non è possibile, fai in modo che la cuccia del cane o la lettiera del gatto siano poco visibili e non emanino nessun odore.
  14. Un mazzo di fiori sul tavolo o una pianta in un vaso possono dare una buona impressione a patto che abbiano un aspetto sano e curato.
  15. Fai in modo che i potenziali acquirenti si possano immaginare la loro vita in casa tua, non che vedano la storia della tua vita. Conservare tutte le foto di famiglia costituisce un freno a questa possibilità e crea nel potenziale acquirente un senso di “invasione”: l’obbiettivo è far si che possano immaginare come sarebbe la loro vita nella nuova casa.
  16. Se hai molti libri comincia ad imballare quelli in modo da liberare spazio sulle librerie, una stanza con molti mobili o con i mobili pieni di roba sembra più piccola ed è esattamente il contrario di quello che serve per invogliare una persona a comprare la tua casa.

Valorizza al massimo la cucina e la sala da pranzo

La cucina è il cuore della casa ed è la stanza più apprezzata dagli acquirenti perché in Italia è il posto in cui si riunisce la famiglia, è importante mostrarla al meglio.

Ecco alcuni suggerimenti per creare una cucina accattivante:

  1. È possibile ridurre l’ingombro visivo eliminando gli oggetti non necessari appoggiati sul piano di lavoro, in questo modo la cucina sembrerà più spaziosa.
  2. Se la cucina è abitabile fai in modo di far trovare ai potenziali acquirenti il tavolo pulito e in ordine con le sedie a posto
  3. Apparecchia la tavola con il tuo migliore servito di piatti e posate, fai immaginare ai potenziali acquirenti la bellezza di cenare a quel tavolo.
  4. Lascia le tende aperte e fai in modo che entri la luce naturale.
  5. Se durante la giornata hai un appuntamento con un potenziale acquirente evita di cucinare piatti a base di spezie con un odore intenso, a non tutti piacciono.
  6. Fai in modo che in cucina ci sia sempre un piacevole odore di “appena lavato”.
  7. Togliere note, immagini e coupon che sono appesi sulla porta del frigorifero.
  8. Anche se i contenitori sono nascosti e sembra non esserci nessun odore ricordati di buttare tutta la spazzatura prima di ogni appuntamento.

Come valorizzare il soggiorno

Il soggiorno è la stanza dove le persone trascorrono la maggior parte della loro vita in casa, devi fare in modo che questa stanza sia la più attraente della casa.

Ecco alcuni consigli per fare in modo che il tuo soggiorno appaia al meglio:

  1. Cerca di creare una “sensazione” di spazio eliminando le cose ingombranti che non ti servono e libera le librerie da qualche libro.
  2. Imbianca le pareti e togli le immagini troppo personali.
  3. Fai in modo che il soggiorno sia la stanza più pulita ed ordinata di tutta la casa.
  4. Se hai un camino o una stufa a pellet tienili puliti e fai in modo che non emanino odore di bruciato.
  5. Anche se è giorno durante gli appuntamenti con i potenziali acquirenti lascia accese le luci nelle zone dove non arriva la luce del sole.
  6. Apri le tende e alza le tapparelle, niente è più deprimente di un soggiorno in penombra.

Il bagno

La cucina e il bagno sono le stanze che vengono esaminate più accuratamente.

  1. Il bagno può essere sistemato con una spesa contenuta e cambiare aspetto con pochi accorgimenti.
  2. Togli la cesta dei panni sporchi, occupa spazio e se contiene gli abiti da lavare offre una brutta immagine.
  3. La tenda della doccia è l’elemento che si rovina più velocemente a causa del calcare e del sapone, cambiala e con pochi soldi darai un aspetto completamente diverso al tuo bagno.
  4. Quando viene un potenziale acquirente il bagno deve essere splendente.
  5. Fai sparire oggetti personali come asciugacapelli, kit del trucco e spazzole per capelli, mettili in un cassetto o in un mobiletto.
  6. Compra un set di asciugamani nuovo, di buona qualità, usalo per cambiare gli asciugamani prima di un appuntamento; come per la tenda della doccia danno una bella immagine.
  7. Togliere tutto dalle mensole ad eccezione di insiemi di flaconi di profumo graziosi, candele o fiori freschi.
  8. Se il bagno è in buone condizioni ma la rubinetteria è rovinata prendi in considerazione l’idea di cambiarla; una rubinetteria “vecchia” darà l’impressione di un bagno da ristrutturare.
  9. Capita che il silicone intorno alla cabina doccia o al lavandino tenda ad annerire con il tempo, se vuoi vendere al meglio rimuovilo e cambialo con un silicone nuovo e bianchissimo.
  10. I rubinetti devono brillare.
  11. Tenere la doccia e la vasca pulitissime, se un acquirente guarda la doccia e nota una macchia di calcare può pensare che il rubinetto perda.
  12. La stuccatura delle piastrelle della doccia si rovina con il tempo, tienila pulita o passaci sopra un prodotto imbiancante se possibile.

Le camere da letto

Le camere sono una parte fondamentale della casa ed è importante che siano percepite come le più ampie possibile, come per le altre zone della casa vanno tenute in ordine perché il disordine occupa spazio e fa sembrare le camere più piccole.

  1. Candele e fiori freschi sono ottimi accessori per i mobili della camera da letto.
  2. Nuovi copriletto o trapunte coordinate con i cuscini possono dare un aspetto più gradevole alla camera da letto.
  3. Rendi carina la tua camera da letto assicurandoti che il copriletto sia adatto alle dimensioni del letto e sporga abbastanza per coprire la vista sotto al letto.
  4. Sul comodino c’è spazio per la luce e al massimo per un libro, fai sparire tutto il resto
  5. Nelle stanze dei figli elimina poster, foto, disegni e premi perché sono tutti oggetti personali e vanno rimossi prima di mostrare la casa; l’obbiettivo è sempre quello di far immaginare ai potenziali compratori le stanze una volta che avranno comprato la casa.
  6. Nelle camere dei ragazzi deve regnare l’ordine assoluto metti i giocattoli dentro al scatole che possono essere nascoste sotto al letto o meglio ancora dentro a cassettoni con il coperchio che possono essere chiusi.
  7. Metti via tutti gli abiti o gli oggetti che sono appesi dietro la porta, sono brutte e spesso non permettono di aprire completamente la porta.

Cerca di creare un piccolo angolo uso studio.

Lavorare in casa è una realtà per molte persone oggi, quindi uno spazio funzionale da utilizzare come ufficio può dare alla vostra casa un vantaggio competitivo rispetto alle altre presenti sul mercato.

Prova a rendere lo spazio più funzionale possibile e se lo hai ricavato da una camera fai in modo di mantenere anche la funzione principale della stanza.

  1. Metti alcune mensole da utilizzare per tenerci contenitori destinati all’archiviazione dei documenti.
  2. Rimuovere gli armadi ingombranti per cercare di dare un senso di ampiezza alla stanza.
  3. Usa una piccola scrivania con sopra un computer e una lampada da tavolo devi creare un ambiente in cui regnino il massimo ordine e pulizia per far avere alla stanza l’aspetto di uno spazio di lavoro, funzionale e ordinato.
  4. Elimina i post-it dal muro e i promemoria sulla bacheca, creano disordine.
  5. Se il vostro ufficio è ricavato in una parte di un’altra stanza, assicurati che non sovrasti la sua funzione principale. Se lo spazio ufficio è in soggiorno prendi in considerazione l’idea di un mobile a scomparsa in modo che quando la funzione ufficio non è più necessaria la zona risulti invisibile.

Come utilizzare al meglio il ripostiglio o la lavanderia

Se hai una cantina o locale lavanderia hai un vantaggio enorme rispetto a tante altre case, a patto che tu lo sfrutti al meglio e lo renda pulito ed invitante.

Nessuno vuole andare in una stanza buia e disordinata per fare il bucato, fai del tuo meglio per renderla luminosa e ordinata.

Ecco alcuni semplici consigli:

  1. Il ripostiglio e la lavanderia sono spesso quei locali dove si accumulano gli oggetti che non si usano più, eliminali e se proprio non vuoi buttarli o regalarli mettili fuori da casa tua.
  2. Metti in ordine su uno scaffale tutti i detersivi

In sintesi:

Hai presente le fotografie delle case sulle riviste di arredamento o sulle riviste immobiliari?

Ecco, quello è esattamente l’aspetto che dovrebbe avere casa tua quando un potenziale acquirente la viene a vedere.

Sotto trovi un modello che io stesso utilizzo con i miei clienti per decidere, stanza per stanza, quali lavori fare obbligatoriamente, quali forse puoi evitare di fare e quelli che invece non devi fare perché la stanza è a posto.

Un suggerimento: usa un modello come quello sotto anche per realizzare un promemoria riguardo al mantenere in ordine, aprire le tapparelle ecc.

Verifica i lavori da fare:

stanza lavoro da fare forse no da fare

SE VUOI VENDERE CASA A VERONA, GUARDA QUI!

A Presto

Commenti

2 thoughts on “73 cose da fare per vendere casa

  1. andrea

    Roberto, non è un po’ troppo lungo? Già il numero di 73 cose da fare fa passare la voglia di leggere…

     
    Reply
    1. Roberto La Corte Roberto La Corte

      Ciao Andrea, mi fà piacere che nonostante operi nell’immobiliare ritieni “troppe” robe in “73 cose da fare”, perchè sopratutto chi non lo è, tipo i proprietari venditori, iniziano a comprendere in cosa consiste parte del nostro lavoro, in modo da evitare il “rischiosissimo” fai da te. Buon Lavoro

       
      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.